Le 3 Menti Inconsce Archivi | IWAY - Antonio Origgi

Liberazione e Riscatto del Sè Istintivo

By | Blog | No Comments

Seminario Milano 2015Perché liberazione e riscatto del Sé istintivo? E chi è il Sé istintivo?

Il perché è molto semplice: fino a che il nostro “Inconscio” , quello che poi chiameremo correttamente Sé istintivo, sarà tenuto legato, imbavagliato, gli sarà impedito di giocare, urlare, piangere, amare e dire NO quando è necessario, la nostra vita sarà sempre legata e imbavagliata e non potremo esprimere tutta la bellezza ed il potere che è dentro ciascuno di noi. È sufficiente come perché?

Se non basta aggiungiamoci che se non lo facciamo continueremo (per chi vive queste situazioni) ad essere soffocati dal senso del dovere, dai sensi di colpa, dal giudizio critico, dalla difficoltà di permetterci piacere e amore e così via. Read More

Chi ha paura della morte?

By | Blog | 10 Comments

KaliAlcuni giorni fa ho pubblicato un post su Facebook che ha generato non pochi commenti e data l’importanza del tema trattato mi è sembrato opportuno approfondire l’argomento. Ecco il post così come l’ho pubblicato:

Una cara amica, ancora giovane, si sta preparando per lasciare il corpo con grande dignità e pace interiore. E’ davvero ammirabile la serenità che leggo nei suoi occhi.

Comprendo il dolore delle persone che le sono vicine Read More

Come accettarsi e amarsi

By | Blog | One Comment

IWAY di Antonio OriggiAccettarsi e amarsi sono alla base del nostro benessere. Ce lo dicono in tanti, maestri, istruttori, formatori. Se non ci accettiamo e non ci amiamo, non potremo essere accettati e amati neppure dagli altri.

Tutto vero, tutto molto vero, ma come si fa ad amarsi ed accettarsi quando non siamo felici, quando non ci piacciamo, quando ci sentiamo in colpa, quando non riusciamo a trovare l’amore, quando siamo soli, quando non siamo capaci a esprimere ciò che proviamo, quando dobbiamo sempre mandar giù rospi e così via? Come facciamo?

Ciò che non tutti i maestri ci dicono è che chi deve accertarsi e amarsi è il Sé istintivo. Nessuno ne parla, tutti danno tutto per scontato, eppure il cambiamento non arriva mai. Perchè? Read More

LA PAROLA CHIAVE E’ EDUCAZIONE

By | Blog | One Comment

Cerchio sdraiatiEducazione è una parola a cui non diamo il giusto valore. Se ci viene in mente, al più pensiamo alla buona educazione. Ma chi dovrebbe educare? Chi dovrebbe essere educato? E su cosa?
L’educazione ha a che fare con i comportamenti, con le parole e con i pensieri che abbiamo in ogni istante della nostra vita. Da quando ci alziamo la mattina, fino a quando andiamo a letto la sera, la gran parte dei gesti che compiamo, ma anche la gran parte dei pensieri e delle parole sono frutto di abitudini, automatismi, emozioni, re-azioni, modi di dire, bisogni e desideri inconsci o preconsci, preconcetti, credenze, e così via. In ultima istanza sono frutto dell’educazione che ci hanno impartito e che alimentiamo noi stessi, spesso inconsciamente, giorno dopo giorno. Read More

Perché tante tecniche per cambiare le credenze?

By | Blog | No Comments

Foto okMai come in questo periodo sono nate tante tecniche per la crescita personale. È vero? Ce ne sono centinaia, di tutti i tipi e per tutte le tasche, ma mi piacerebbe fare una riflessione proprio su questo argomento: Perché così tante tecniche? Ve lo siete mai domandato?

Facciamo un passo indietro. Forse vi ricordate il boom del pensiero positivo. Il pensiero positivo nasce ai primi del 900 con lo studioso Napoleon Hill, forse il precursore di quella corrente che va sotto il nome di successo personale. Ma il boom del pensiero positivo arriva negli anni 70 e, forse, raggiunge il suo culmine negli anni 80 con i libri di Luise Hay. Tutti ne parlavano, si sono scritti centinaia di libri, forse migliaia, in tutto il mondo, sono nati corsi su corsi e poi, piano piano, il boom si è esaurito. Si, se ne parla ancora, ci sono ancora libri che trattano l’argomento, ma non come prima. Alcuni tengono ancora seminari sul pensiero positivo e se lo fanno è perché in alcuni casi funziona. Ma non sempre, e il boom degli anni 80 si è letteralmente sgonfiato. Perché? Read More

Amore e innamoramento

By | Blog | No Comments

amore e innamoramentoUno dei temi più trattati nelle mail che ricevo quotidianamente è quello dell’amore. È un tema che per molti significa gioia, ma per altri è sinonimo di dolore, tristezza, vuoto, mancanza, solitudine.

Ciò che non tutti sanno è che la quantità di amore che riceviamo non dipende dagli altri. La realtà è che riceviamo tanto amore quanto ne diamo, prima di tutto, a noi stessi. Read More

PERCHE’ CORRIAMO COSI’ TANTO?

By | Blog | No Comments

buddhaQuesta mattina riflettevo sul fatto che il nostro agire, il nostro continuare a correre e a pensare, in realtà serve a ben poco, se non a nulla.

Non fraintendetemi, leggendo ciò che ho appena scritto col mentale, emerge subito la risposta: ma come, con tutte le cose che ho da fare, come potrebbe funzionare la mia attività se non facessi nulla, come potrei produrre? Come potrei fare ad ottenere successo, ricchezza, benessere mentale e materiale? Read More

FARE O PENSARE? l’INSEGNAMENTO DI SIDDHARTA NELLA NOSTRA REALTA’ QUOTIDIANA

By | Blog | No Comments
Sulla Via

Sulla Via

…Vedi, Kamala, se tu getti una pietra nell’acqua, essa si affretta per la via piú breve fino al fondo. E cosí è di Siddharta, quando ha una meta, un proposito. Siddharta non fa nulla. Siddharta pensa, aspetta, digiuna, ma passa attraverso le cose del mondo come la pietra attraverso l’acqua, senza far nulla, senza agitarsi: viene scagliato, ed egli si lascia cadere. La sua meta lo tira a sé, poiché egli non conserva nulla nell’anima propria, che potrebbe contrastare questa meta. Questo é ció che Siddharta ha imparato dai Samana. Questo é ció che gli stolti chiamano magia, credendo che sia opera dei demoni. Ognuno puó compiere opere di magia, ognuno puó raggiungere i proprio fini, se sa pensare, se sa aspettare, se sa digiunare.Read More