Dalla guarigione all’illuminazione

By 17 aprile 2018 Blog No Comments
Antonio origgi

Antonio origgi

Lo scorso fine settimana ho tenuto il primo corso di Liberazione e Riscatto del Sè istintivo. Grazie a quel corso ho avuto l’intuizione di integrare i corsi del metodo IWAY in un processo che va dalla guarigione del Sè istintivo fino all’illuminazione, l’esperienza in cui la coscienza superiore penetra e pervade il corpo e le coscienze inferiori.

Quella che segue è la mail che ho inviato a tutti i partecipanti dopo il corso.

“Buongiorno a tutti!

Come è iniziata la giornata? Siete riusciti a guardarvi allo specchio e a far emergere la contentezza di voi stessi? Questo è l’obiettivo.

Quando il Sé istintivo si sente accolto, compreso, amato e gratificato, allora ci fa sentire contenti di noi stessi e ci mette a disposizione le sue emozioni positive, come l’entusiasmo, che rappresentano il motore di qualsiasi cambiamento.

Ne abbiamo parlato a lungo durante il corso. Sono le emozioni negative vissute nell’infanzia che hanno generato in noi tutte le credenze limitanti e i comportamenti che vorremmo cambiare, ora il maestro in noi ha la possibilità di rieducare il Sé istintivo sapendo innanzitutto accedere alle sue emozioni positive e facendole poi emergere sempre più intensamente.

Gli strumenti li conoscete, ciò che conta è puntare su quegli aspetti del Sé istintivo che abbiamo utilizzato nel corso e che possono generare le emozioni di riscatto, di desiderio di farcela, di gratificazione e gioia per le nostre qualità.

Solo il fatto di dirsi con un grande sentire “Anch’io sono degno e mi merito di essere amato così come sono e per quello che sono …..”, dovrebbe suscitare una forte emozione e quello è un ottimo punto di partenza. Una volta che ho potuto accedere all’emozione posso educare il mio Sé istintivo con frasi sempre più belle e forti che mantengano alta l’emozione e permettano l’apprendimento.

Praticate con costanza l’esercizio Change, è uno degli strumenti più potenti per conoscere il Sé istintivo, per fare sì che comunichi ciò che ha dentro, per guarire le sue ferite e per educarlo. Durante il corso abbiamo fatto emergere i contenuti del Sé istintivo per poterlo conoscere e per accedere alla forza delle emozioni, perché solo da lì si può partire per un vero percorso di guarigione e trasformazione. Normalmente operiamo sul piano del  Sé mentale, ma come ci ha insegnato Paul Watzlawick, non è possibile risolvere un conflitto emozionale rimanendo sul piano della razionalità. Ciò che serve è passare a un meta livello e il meta livello che ci può permettere il cambiamento è solo il livello delle emozioni quando è sorretto dal piano spirituale, quello della coscienza dell’Io.

Per questo sono necessari esercizi che abbiano l’obiettivo di destrutturare il Sé mentale, perché per sua natura lui vuole tenere sempre tutto sotto controllo e quindi utilizza il giudizio, la critica e il mettere in ridicolo tutto ciò che tende a destabilizzarlo.

Grazie ai vostri commenti e suggerimenti vedrò di calibrare gli esercizi perché chi partecipa possa tornare a casa con degli strumenti semplici ed utilizzabili per cambiare al meglio la sua vita.

Con l’esperienza di questo fine settimana ho preso la decisione di cambiare la sequenza dei corsi IWAY.

Il corso base sarà di un solo giorno e creerà le basi teoriche per comprendere le varie coscienze che formano l’essere umano e permetterà di conoscere a fondo il Sé istintivo e di apprendere come comunicare con lui.

Nel corso Liberazione e Riscatto del Sé istintivo” darò più spazio alle tecniche di guarigione ed educazione con esempi pratici e coinvolgimento dei partecipanti e magari potenzierò gli esercizi del mattino che hanno l’obiettivo di destrutturare il Sé mentale per permettere l’accesso alle emozioni del Sé istintivo. La forza e l’energia per effettuare qualsiasi cambiamento dipendono solo da lui e l’unica via per accedere a quel potere è superare le barriere del Sé mentale. Inoltre, come dicevo nel corso, ci siamo incarnati proprio per conoscere e imparare a trasmutare le emozioni e lo possiamo fare solo se superiamo la paura di incontrarle e di viverle pienamente.

Il corso avanzato continuerà ad essere la via principale per entrare più profondamente nel proprio vissuto e si impareranno tutte le tecniche sia della categoria “terapeutica”, sia di quella educazionale per far evolvere il nostro Sé istintivo.E’ un corso riservato a sole quindici persone perché ciascuno potrà ricostruire la propria storia personale e con diversi momenti di colloqui individuali si potranno individuare i veri obiettivi che l’anima ci chiede di raggiungere, si imparerà come costruire le frasi appropriate per educare il Sé istintivo e si potrà mettere a punto una strategia personalizzata e mirata sul proprio essere.

L’ultimo gradino del percorso IWAY, che inizierà con la prossima Psico Vacanza in Valle d’Aosta, consente di apprendere una meditazione in grado di far penetrare la coscienza animica nelle coscienze inferiori e di sperimentare quell’evento che viene chiamato “illuminazione”. Quest’ultimo gradino è molto importante perché permette di raggiungere ben tre obiettivi fondamentali nel processo evolutivo:

  • un grande allenamento alla consapevolezza del qui e ora,
  • un’accelerazione del processo di conoscenza e guarigione delle convinzioni limitanti e dei comportamenti dannosi del Sé istintivo,
  • l’esperienza della totalità che si manifesta quando la coscienza del Sé Superiore penetra il corpo fisico e le sue coscienze inferiori.”

Condividi su Facebook

(Visited 252 times, 1 visits today)

Commenta