Aiutati che Dio ti aiuta

By 19 agosto 2018 Blog No Comments
Liberazione del Sè istintivo

Psico Vacanza a Vetan

La spiritualità, la preghiera, la meditazione, la ricerca spirituale in genere, sono una grande cosa.  Sono tutte forme di evoluzione, di ricerca interiore, di disidentificazione dalle coscienze inferiori e quindi qualcosa di imprescindibile. La spinta spirituale è una grande cosa è una cosa bellissima è qualcosa che dobbiamo coltivare perché è quella che ci aiuta a riconoscere i veri valori e quella che ci eleva al di sopra della materia.

Ma ricordiamo il detto: “aiutati che Dio ti aiuta”. I vecchi proverbi non nascono mai a caso e hanno sempre un fondo di grande verità.

Cosa significa “aiutati che Dio ti aiuta”? Significa che se ci vogliamo occupare soltanto di spiritualità, soltanto della Luce, degli Angeli, dello sciamanesimo, della meditazione, e così via, e lo facciamo evitando di affrontare tutte quelle cose che invece ci fanno paura, allora sarà molto difficile raggiungere i fini spirituali che desideriamo.

Le cose che non ci piacciono di noi, le cose che non ci piacciono del mondo, le nostre emozioni negative, le emozioni negative degli altri, le nostre pulsioni, le nostre paure, le nostre rabbie, sono esattamente ciò che l’anima ha scelto di vivere e sperimentare. Non per fuggirle, ma per conoscerle, per comprendere che sono tutte espressioni del divino in manifestazione, per imparare che alla loro base c’è solo la stessa Energia che è alla base della gioia e dell’amore.

Quello è il compito di ogni anima incarnata. In quella che chiamiamo oscurità si nasconde la lezione che abbiamo scelto di imparare prima di incarnarci. Se evitiamo la nostra lezione, tutte le altre vie per evolvere ci saranno precluse.

Il nostro compito primario è quello di portare luce dentro di noi. Il nostro compito primario è quello di conoscerci e guarire tutte le nostre ferite e trasformarle in Luce. Ma non le possiamo trasformare in Luce se prima non le sappiamo riconoscere, amare e integrare.

Quando parliamo di ferite parliamo solo e soltanto di emozioni, perché è quello il campo in cui si gioca tutta la nostra vita terrena. Lì c’è il piano della dualità: gioia e dolore, amore e odio, dolcezza e rabbia, entusiasmo e paura. Finchè fuggiremo dalle une per cercare solo le altre cadremo nel fallimento perché la Vita ci riporterà inesorabilmente verso ciò da cui fuggiamo. Non si può scappare. Allora viviamo ciò per cui siamo nati, impariamo a conoscere le 3 menti inconsce, impariamo ad amarle e soprattutto poi impariamo ad educarle e integrarle. Solo allora la via verso la vera spiritualità si dipanerà davanti a noi senza più fatica e potremo conoscere realmente Chi Siamo.

Liberazione e Riscatto del Sè istintivo è il corso che ti permetterà di liberare la forza delle emozioni che giacciono ancora inespresse dentro di te per conoscerle e riscattarle rispetto a un razionale che, al di là dei suoi pregi, troppo spesso è diventato il loro giudice e secondino

Condividi su Facebook

(Visited 262 times, 1 visits today)

Commenta